Bitcoin raggiungerà i $ 100 mila già nel 2018?

Bitcoin è ad un passo dalla resistenza psicologica di $ 10.000. Un livello che prima sembrava impensabile oggi è dato per scontato per il fondatore dell’intera industria cripto. Per più di due settimane, la più famosa criptatovaluta del mondo è diventata più costosa del 61%, aumentando il suo valore di 10 volte da gennaio 2017. Il tasso di bitcoin continua a sostenere la corsa alla domanda da parte degli investitori dal Giappone e dalla Corea del Sud. Inoltre, gli investimenti in criptovalute nella seconda metà di novembre hanno cominciato a essere riversati nell’ufficio di famiglie cinese, che aveva denaro da famiglie benestanti. Poiché a settembre la Banca Popolare Cinese ha annunciato al di fuori della legge ICO, e una delle più grandi nelle borse del paese – BTC Cina – ha annunciato la sospensione delle operazioni a causa dei requisiti della Banca Centrale, questo denaro scorre verso Corea del Sud e del Giappone. La crescita dell’attività può essere correlata alle aspettative che nel 2018 il trading nei bitcoin futures pianificasse il lancio della più grande borsa americana dei derivati ​​- CME. Se i regolatori del mondo saranno fedeli al bitcoin, i grandi fondi di investimento si uniranno agli acquisti, che in precedenza erano stati privati ​​dell’opportunità di lavorare con valuta digitale in uno spazio non regolamentato. Dato che il mercato dei derivati ​​supera i $ 630 trilioni, anche una goccia da questo mare può provocare una crescita ancora maggiore dei bitcoin. Considerando quanto sopra, nel 2018, il tasso di bitcoin potrebbe superare i $ 20.000. Se vengono anche i grandi investitori, un valore di $ 100 mila sarà reale. Rimane solo una domanda: quanto velocemente raggiungerà questa barra?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *