Ripple, la nuova cripto-valuta con rendimenti da far impallidire anche Bitcoin

Il 2018 sarà sicuramente l’anno delle cripto-valute dai rendimenti superlativi. Il periodo di crisi durato oltre dieci anni, originato dal crollo dei subprime statunitensi, per poi sfociare in tutto il mondo condizionando anche l’economia reale, ha modificato le abitudini degli investitori e degli speculatori internazionali. Nuove cripto-valute (come Ethereum e bitcoin) stanno progressivamente prendendo il posto di quelle standard e dell’oro come fonti di investimento speculativo.

La rincorsa ad investimenti dai rendimenti maggiori, ha spinto gran parte del mercato a spostarsi verso queste nuove forme di trasferimento di denaro, sino a ieri del tutto sconosciute ai più.

Negli ultimi mesi, la cripto-valuta Bitcoin ha raggiunto una grande notorietà, in seguito al riconoscimento sancito dall’economia globale.

Ripple: sistema centralizzato per il trasferimento veloce e sicuro di cripto-valuta

Eppure è Xrp la cripto-valuta più performante dell’anno 2017. Negli ultimi mesi questa moneta virtuale, che utilizza il network basato sul ripple Transaction Protocol (in sigla RTXP, traducibile come: Protocollo di transazione Ripple) per le sue transazioni ha avuto un rendimento “monstre” del 35.000% in soli dodici mesi, passando da pochi centesimi a circa 2,5 dollari.

Diversamente da Bitcoin, la Ripple network, con sede negli Stati Uniti, ricorre ad una catena centralizzata (blockchain) per eseguire le transazioni richieste. Questa struttura, introdotta per la prima volta nel 2012, comporta tempi di esecuzione del trasferimento di fondi di gran lunga inferiori rispetto a quelli previsti per i Bitcoin.

La nuova cripto-moneta, infatti, prevede tempi di settlement di pochissimi minuti, a differenza dell’oretta normalmente richiesta dal sistema decentralizzato utilizzato per le transazioni di valuta Bitcoin.

Infine, come per le altre valute digitali, anche per l’acquisto e cessione di determinate quantità di Ripple monete si può fare uso di numerosi brokers online (eToro e 24option.com tra i più noti).

Il suo riconoscimento sul mercato

A conferma del nuovo trend di investimento in atto nel mondo, nell’ultima parte del 2017, un gruppo di banche giapponesi ha annunciato l’inizio di un progetto volto a sperimentare l’uso della moneta digitale Xrp per le loro transazioni.

Utilizzato da diverse banche ed istituti finanziari come UniCredit, UBS e Santander, il sistema Ripple è stato adottato come struttura tecnologica di transazione grazie ai suoi innumerevoli vantaggi rispetto alle altre cripto-valute, tra i quali menzioniamo il costo e i livelli di sicurezza.

V. Cristalli